Sub coraggioso toglie un amo dalla bocca di uno squalo ferito


Michael Dornellas stava facendo un’immersione insieme ad alcuni amici quando ha visto uno squalo in difficoltà nelle acque della Florida: su un angolo della bocca aveva un grosso amo conficcato nella carne. Il sub si è portato dietro allo squalo fin quando ha capito che l’animale era in uno stato di tanatosi, anche conosciuta come “morte apparente”: è il comportamento di irrigidimento del corpo che scatta in loro quando ritengono di essere in una situazione di pericolo o come semplice reazione al contatto.
Appena Dornellas è riuscito a rimuovere il gancio, lo squalo è tornato a muoversi e a nuotare libero. Un’esperienza davvero unica.

(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author

You might be interested in